Villa Lante a Bagnaia

Sacheverell Sitwell, il fratello minore di Edith, la poetessa, e di Osbert, il saggista, scrisse: "Se dovessi scegliere il luogo più bello della natura in Italia o in tutto il mondo che ho visto con i miei occhi, sceglierei i giardini di Villa Lante". In un altro punto egli osserva che parte del loro fascino deriva dalle persone che li hanno apprezzati nel corso dei secoli, e noi aggiungeremmo che in parte deriva dall'ispirazione e dall'imitazione che questo giardino ha generato in tutto il mondo.
La nostra assonometria si limita alle regolari terrazze del giardino, per mostrare i particolari delle fontane, ma una delle più interessanti innovazioni del luogo è il suo collegamento, più avanzato che in qualsiasi altro giardino precedente, fra le regolari terrazze e i boschi naturali ai loro lati, attraversati da vialetti che portano a panchine, monumenti e fontane.
>>segue (scarica l'abstract in formato .pdf)